Chi siamo
Il CIPR (Comitato Italiano per la Protezione degli uccelli Rapaci) nasce in Italia nel 1984, ispirandosi al modello del Fir (Fondo d`Intervento Rapaci) francese. In oltre vent`anni di attività, ha avuto il compito di sollevare problematiche inerenti la tutela e la conservazione della biodiversità. Le finalità dell`associazione sono la ricerca e lo studio sulla biologia e la dinamica delle specie di rapaci diurni e notturni, la promozione di azioni ed interventi per la loro salvaguardia, l`attività di sensibilizzazione sull`importanza dei rapaci e più in generale della fauna selvatica.
Il CIPR gestisce in C.da Lacone di Rende (Cs), il Centro di Recupero Animali Selvatici (CRAS) e il Centro di Recupero Uccelli Acquatici (CRUA), due realtà importanti per il soccorso ai selvatici in difficoltà e un punto di riferimento per la cura di centinaia di animali di ogni specie, nonché per l`affidamento di specie protette sottoposte a sequestro giudiziario. L`associazione gestisce, inoltre, il Centro di Esperienza `Casa della Natura`, inserito nell`ambito del sistema InFEA della Regione Calabria, dove si realizzano attività di formazione, informazione ed Educazione Ambientale.
L`area a servizio del Centro è di circa 15.000 mq, un vero e proprio parco naturale dove è possibile osservare la fauna allo stato naturale e in cattività, studiare, conoscere e approfondire le varie problematiche che interessano la fauna e gli ecosistemi. Una sessantina tra voliere e box di diverse dimensioni distribuiti su quasi 900 mq ospitano ogni tipo di selvatico e garantiscono sia le cure che la fase di riabilitazione al volo, prima della reimmissione in natura.
Le strutture
IL CRAS
Il C.R.A.S. nasce nel 1987 quando alcuni volontari del Comitato Italiano per la Protezione degli uccelli Rapaci (C.I.P.R.) decide di attivarsi per dare vita a un Centro di Recupero per Animali Selvatici, inizialmente realizzato con voliere di fortuna e pochissimi mezzi.
Dal 1992 il C.R.A.S. ha la sua sede in C.da Lacone di Rende (CS). Dotato di 57 voliere adibite al ricovero e alla riabilitazione della fauna in difficoltà, si estende su un'area di 16.000 m2 , di cui circa 200 in struttura chiusa.
Il C.R.A.S. è una realtà importante per la cura, la riabilitazione e la reintroduzione in natura degli animali selvatici in difficoltà e rappresenta il punto di riferimento più significativo della Calabria per il soccorso di animali di ogni specie - soprattutto uccelli rapaci- e per l'affidamento di specie protette sottoposte a sequestro giudiziario. Il C.R.A.S. opera in stretta collaborazione con l'ex Corpo Forestale dello Stato (ora CUTFAAC), la Guardia di Finanza, i Carabinieri, la Polizia di Stato, la Polizia Provinciale di Cosenza, e altre associazioni ambientaliste.
LA CASA DELLA NATURA
Il Centro di Esperienza per l`Educazione Ambientale `Casa della Natura` è nato nel 1998, su iniziativa dell`assessorato all`Ambiente della Provincia di Cosenza. E' riconosciuto dal Ministero dell'Ambiente e inserito nella rete Il Centro di Esperienza per l'Educazione Ambientale `Casa della Natura` è nato nel 1998, su iniziativa dell'Assessorato all'Ambiente della Provincia di Cosenza, ed è accreditato presso la Regione Calabria nonché inserito nella rete regionale InFEA.
La gestione è affidata al C.I.P.R., che utilizza le competenze di vari operatori: biologi, zoologi, naturalisti, ornitologi, esperti di educazione ambientale. La `Casa della Natura` è allocata in C.da Lacone di Rende (CS) e, insieme con i Centri di Recupero per Animali Selvatici e per Uccelli Acquatici dispone di un'area di circa 16.000 m2, di cui circa 200 in struttura chiusa. La contiguità con i Centri di recupero permette di associare alle tradizionali attività di educazione ambientale la possibilità, davvero insolita per le scolaresche, di un contatto ravvicinato con animali selvatici, per lo più rapaci e acquatici.
ll CE `Casa della Natura` opera come laboratorio di didattica ambientale proponendo, per tutto l'anno scolastico, attività di Educazione ambientale alle scuole di ogni ordine e grado, sulla base di un programma preciso negli obiettivi e negli strumenti, realizzato grazie a operatori di specifiche discipline con competenze nell'ambito delle scienze naturali, dell'ecologia, della didattica ambientale. Immerso nel verde della campagna, dispone di una vasta area dove vengono realizzate attività didattiche sperimentali e di lettura interpretativa del territorio con esperienze, anche emotive, di contatto diretto con la natura.
La struttura mette a disposizione strumenti adeguati per la ricerca sul campo, materiale didattico, guide naturalistiche, audiovisivi, dotazione bibliotecaria, banche-dati.
IL CRUA
Nel 2004 il CIPR ha realizzato il Centro di Nel 2004 il C.I.P.R. ha realizzato il Centro di Recupero per Uccelli Acquatici. Prima di diventare un centro di recupero, il C.R.U.A. ha attuato l'importante opera di pulizia e restauro ambientale di un'area semi-naturale da cui è riemerso un piccolo stagno di 300 m2 con la tipica vegetazione ripariale, meta di varie specie di uccelli acquatici migratori e popolato da uccelli stanziali, anfibi, rettili ed insetti.
Il C.R.U.A. accoglie e cura gli uccelli acquatici feriti, ricoverandoli in apposite voliere caratterizzate dalla presenza di piccole pozze o vasche, che creano le condizioni ottimali per la cura e la riabilitazione degli acquatici. Progetta e realizza corsi di aggiornamento, con particolare riguardo alla conservazione e gestione della fauna selvatica. Svolge attività di Educazione ambientale sul campo, grazie alla presenza del laghetto artificiale che permette di evidenziare le caratteristiche dell'ecosistema stagno. Numerosi pannelli didattici, finalizzati alle attività di divulgazione e sensibilizzazione, illustrano le zone umide, gli ecosistemi e la biologia degli animali legati ad essi.
Cosa facciamo
Il centro sorge in prossimità di Arcavacata di Rende dove ha sede l`Università degli Studi della Calabria, con la quale il CIPR ha stretto da tempo rapporti di collaborazione, compreso il tutoraggio di formazione per gli studenti che effettuano il tirocinio presso le sue strutture.
Il CIPR ha svolto e ancora assume incarichi di ricerca per vari enti come l`Unical, i Parchi Nazionali dell`Aspromonte, del Pollino, della Sila, oltre a partecipare a progetti di Educazione Ambientale per il ministero dell`Ambiente (POMA) e la Regione Calabria (Rete INFEA).
Nel tempo il CRAS di Rende è diventato punto di riferimento sia del Corpo Forestale dello Stato che della Guardia di Finanza, dei Carabinieri e della Polizia di Stato. Con la Polizia Provinciale uno stretto e pluriennale rapporto di collaborazione consente di far fronte agli innumerevoli interventi richiesti da privati su tutto il territorio.
Gallery
Immagine 1
Immagine 2
Immagine 3
Vai alla Gallery
Ultime notizie
C.R.A.S.
18-7-2017 7:48:09
Vai al blog
Contattaci